2012/11/21 – Avviso su variazioni contrattuali per clienti Business

Dal 1° gennaio 2013 l’articolo 13 “Uso improprio del Servizio” delle Condizioni Generali di Contratto per l’accesso al servizio telefonico di base e delle Condizioni Generali di Abbonamento RTG/ISDN, sarà sostituito dal seguente:

Articolo 13 – Uso improprio del Servizio

  1. Ogni Cliente ha l’obbligo di utilizzare il Servizio nel rispetto delle leggi, dei regolamenti vigenti e delle Condizioni generali di Contratto. Qualsiasi uso difforme del Servizio configura inadempimento del Cliente, con risoluzione automatica del contratto ex articolo 1456 c.c. e fatto salvo il risarcimento integrale degli eventuali maggiori danni conseguenti.
  2. Il Cliente non può effettuare né può consentire di effettuare dal proprio punto terminale comunicazioni o attività che rechino molestia, causino malfunzionamenti alla rete o violino le normative vigenti.
  3. Il Cliente non può utilizzare il Servizio per esigenze diverse dalla comunicazione interpersonale e/o in immobili di cui non disponga legittimamente.
  4. Il Cliente ha l’obbligo di attenersi ai criteri di buona fede e correttezza nell’uso e nella fruizione del Servizio, astenendosi dal conseguire utilità ulteriori rispetto a quelle tipiche del Servizio quali, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, conseguire o far conseguire a terzi, ovvero ad altre numerazioni, ricariche, o accrediti di traffico.
  5. Telecom Italia si riserva la facoltà di sospendere e/o cessare l’applicazione delle condizioni tariffarie base del Servizio o, anche a norma dell’art.21.9, l’applicazione delle eventuali offerte tariffarie specifiche, in caso di utilizzo improprio e/o abuso del Cliente ai sensi del presente articolo, pretendendo il pagamento dell’intero consumo di traffico effettuato valorizzato secondo le condizioni tariffarie a consumo dell’offerta denominata Teleconomy Light.
  6. Fatto salvo ogni altro rimedio di legge e ogni altra misura prevista dalle presenti Condizioni Generali, Telecom Italia potrà sospendere immediatamente la fornitura del Servizio e risolvere il Contratto a norma dell’art. 20, qualora il Cliente ne faccia l’uso improprio indicato nei commi precedenti, dando, se del caso, idonea comunicazione dell’illecito alle autorità competenti.

 

Si precisa che la variazione dell’articolo 13 “Uso improprio del Servizio” delle Condizioni Generali di Abbonamento RTG/ISDN trova applicazione solo per i Clienti Business titolari di linee telefoniche RTG/ISDN che non hanno sottoscritto le Condizioni Generali di Contratto per l’accesso al servizio telefonico di base di “Impresa Semplice”.
I Clienti che non intendano accettare la suddetta modifica, hanno il diritto di recedere dal contratto senza penali, dandone comunicazione scritta entro il 31 gennaio 2013 a Telecom Italia, all’indirizzo “Telecom Italia Servizio Clienti Business, Casella postale n.218 -14100 Asti” o via fax al numero gratuito 800.000.191.