Furto e Smarrimento

Cosa fare in caso di smarrimento o furto di un telefonino o di una SIM?

 

Se hai smarrito la tua SIM card in abbonamento, puoi bloccare il traffico in uscita direttamente dalla tua Area Clienti, accedendo alla sezione Fai da te > Telefonia Mobile – Richiedi Online e selezionando il servizio “Blocco SIM”

Se devi bloccare il traffico della tua SIM Ricaricabile, o per qualsiasi altro dubbio, contatta il Servizio Clienti 191

Il blocco del traffico in uscita non comporta la cessazione della linea: avrai comunque la possibilità di mantenere il tuo numero di telefono. Dopo aver effettuato il blocco della SIM devi presentare denuncia all’Autorità di Pubblica Sicurezza competente, e trasmetterne una copia, entro i dieci giorni successivi, al fax 800.42.31.31 specificando di aver già provveduto al blocco della SIM. La denuncia deve contenere anche i dati identificativi del telefonino per il quale si richiede il blocco e la descrizione degli eventuali accessori contestualmente rubati o smarriti

 

 

Servizio di blocco del codice IMEI (blocco del telefonino)

Se hai smarrito il telefonino oppure ti è stato rubato, puoi chiederne il blocco, in modo che non sia più possibile utilizzarlo su nessuna rete mobile nazionale. Il servizio è gratuito. Per richiederlo è necessario conoscere il codice IMEI (International Mobile Equipment Identity) del telefonino; il codice IMEI, composto da 15 cifre, è riportato su un‘etichetta all’interno del telefonino o sulla confezione originale dello stesso; in alternativa puoi leggerlo direttamente sul telefonino digitando il codice *#06#

Ti consigliamo di memorizzare subito il codice IMEI

Prima di richiedere il blocco del telefonino devi presentare denuncia alle competenti autorità in caso di furto; in caso di smarrimento è sufficiente compilare e trasmettere questo modulo via fax al 800.42.31.31

Allega al fax anche una copia del documento di identità

Se hai un telefonino in noleggio o di proprietà con contratto di manutenzione attivo, puoi richiedere contestualmente il reintegro del terminale

 

Maggiori dettagli puoi trovarli qui

La denuncia di furto o smarrimento del telefonino non determina l’automatica cessazione del contratto di abbonamento. Fino alla formale richiesta di cessazione del contratto, quindi, continuerai a ricevere le bollette ed a pagare il canone (se previsto dal profilo tariffario prescelto) e la tassa di concessione governativa prevista per le SIM in abbonamento

 

 

Cambio di una SIM Card a seguito di Furto o Smarrimento

Se hai smarrito la SIM Card o se ti è stata rubata, per effettuare un cambio carta devi disporre di una SIM sostitutiva

Se hai a disposizione una SIM sostitutiva puoi fare il “cambio carta SIM” direttamente dalla tua Area Clienti nella sezione Fai da te > Telefonia Mobile – Richiedi Online, selezionando il servizio “Cambio Carta SIM”, in alternativa puoi contattare il Servizio Clienti al numero 191. Il servizio di Cambio Carta potrebbe comportare un addebito in fattura. Per saperne di più clicca qui

Per effettuare il cambio carta devi fornire il numero ICCID della SIM sostitutiva presente sulla stessa o sulla tesserina plastificata fornita insieme alla SIM

Se non hai a disposizione una SIM sostitutiva recati presso il negozio “Il Telefonino” o il Centro TIM più vicino presentando

– documento di identità

– un documento di delega da parte del rappresentante legale dell’azienda, se ad effettuare il cambio carta sia una persona delegata

– copia della denuncia in caso di furto oppure

– autocertificazione in caso di smarrimento

 

 

Sblocco della SIM Card a seguito di ritrovamento

Se ritrovi la tua SIM, puoi chiederne la riattivazione chiamando il Servizio Clienti al numero 191. La riattivazione può essere richiesta dal rappresentante legale dell’azienda o da altro referente aziendale comunicato a TIM in fase di sottoscrizione del contratto